Ritenzione idrica: scopriamo assieme il nemico da sconfiggere!

Come abbiamo accennato nell’articolo precedente “I benefici di una corretta idratazione in gravidanza”, un corretto livello di idratazione riduce la ritenzione idrica.

Ma cos’è la ritenzione idrica?

Ne soffrono solo le donne in gravidanza o è un problema che si presenta in entrambi i sessi?

Vediamolo insieme!

Con la ritenzione idrica si intende la predisposizione delle cellule a trattenere liquidi, tossine e sali minerali. Tale accumulo, presente negli spazi interstiziali, causa l’edema.

Ma cosa si intende per edema?

L’edema è un gonfiore anomalo che solitamente si presenta nelle zone predisposte all’accumulo dei grassi, in particolare addome, cosce, glutei e caviglie.

Nonostante le persone si preoccupino soprattutto del livello estetico, il vero problema è a livello fisiologico. Si verifica un rallentamento del metabolismo cellulare con esiti negativi su tutto il sistema venoso-linfatico.

Sebbene si tratti di un disturbo diffuso prevalentemente nel mondo femminile, anche gli uomini ne soffrono.

I primi sintomi sono il senso di pesantezza, gambe gonfie e affaticamento fino ad arrivare ai casi più gravi come difficoltà motorie, disturbi gastrointestinali o perdita di appetito.

Lo squilibrio tra il sistema venoso e quello linfatico e una cattiva circolazione sanguigna danno origine a patologie croniche che vanno individuate con il proprio medico di fiducia.

Solitamente, se non sono presenti cause specifiche, lo stile di vita poco equilibrato genera ritenzione idrica.

Quali sono i fattori che provocano ritenzione idrica?

I fattori che influiscono negativamente sullo stile di vita sono:

  • dieta ipocalorica povera di proteine
  • abuso di sale negli alimenti
  • sovrappeso
  • intolleranza al lattosio
  • eccessiva sedentarietà
  • stare troppo a lungo in piedi
  • fumo
  • abuso di alcolici
  • gravidanza o, in generale, alterazioni ormonali (in particolare dei livelli di estrogeni) durante il ciclo mestruale
  • abiti troppo stretti o tacchi troppo alti

Fattore non modificabile che aumenta il rischio di ritenzione idrica è la stagione estiva.

Solitamente, per alleviare, ridurre o addirittura eliminare il problema, basta rendere lo stile di vita più sano ed equilibrato.

Ecco alcuni consigli utili per migliorare la situazione:

  • praticare sport (nuoto, passeggiate, ecc)
  • limitare il sale e i cibi salati
  • aumentare le porzioni giornaliere di frutta e verdura, ricche di sali minerali e acqua
  • aumentare le porzioni di cereali integrali e alimenti ricchi di fibre
  • idratarsi correttamente con tè, tisane, estratti di frutta ma soprattutto acqua. Aquamed ti permette di avere sempre a disposizione un’acqua di qualità, leggera e pura, ricca di sali minerali e senza cloro! L’acqua è capace di riattivare la circolazione sanguigna e linfatica, limitando la ritenzione idrica.
  • evitare abiti attillati che rallentano la circolazione
  • durante la stagione estiva, concedersi dei bagni ai piedi e alle gambe, con acqua pura e fresca

Il dispositivo Aquamed non solo ti permette di avere acqua fresca e pura direttamente dal rubinetto, ma sarà al tuo fianco per vincere la guerra contro la ritenzione idrica 🙂

Altrimenti, per non perderti i prossimi articoli, metti “mi piace” alla nostra pagina FACEBOOK!

×

Ciao!

Se hai bisogno di maggiori informazioni clicca qui sotto e scrivimi direttamente!

×