Come riuscire a bere più acqua?

Davvero bisogna bere 2 litri d’acqua al giorno?


Se si chiede al medico – o anche semplicemente a Google – quanta acqua si dovrebbe bere, la risposta più probabile è “2 litri al giorno”.
I 2 litri d’acqua al giorno, però, sono una risposta standard, che corrisponde alla media del fabbisogno d’acqua della popolazione.

Come ben si può immaginare, ognuno di noi ha esigenze diverse.Tuttavia, a prescindere dal fabbisogno individuale, una delle difficoltà più riscontrate è proprio riuscire a bere sufficiente acqua.

“Non riesco a bere molta acqua”: come faccio?


Consiglio numero 1: rendila routine!

Come per tutte le cose, il primo consiglio è abituarsi, ovvero rendere le “pause idratazione” parti della routine quotidiana.
Il primo giorno sarà difficile, il secondo anche, il terzo un po’ meno… E dopo un po’ diventerà un automatismo!Aspettare di avere sete per bere, infatti, può portarti ad avere i primi sintomi di disidratazione, ovvero stanchezza, mal di testa o, addirittura, appetito.

Perché appetito?

Perché le aree che inviano i segnali di fame e di sete sono adiacenti e, spesso, i segnali non sono chiari. Bere acqua, quindi, ti aiuta a tenere sotto controllo anche gli attacchi di fame!

Se lavori in ufficio o da casa, munisciti di una bottiglia e posizionala sulla tua scrivania.
Quando controlli il telefono per vedere messaggi e mail, o quando ti alzi per andare in bagno o per sgranchirti le gambe, ricordati anche di bere! 


Consiglio numero 2: evita le bottiglie grandi

Un altro consiglio molto valido è quello di non utilizzare bottiglie grandi, soprattutto se sei una di quelle persone infastidite dall’idea di dover bere così tanto.

Utilizzare bottigliette da mezzo litro dividendole per momento della giornata (una per la mattinata, una per la pausa pranzo e una per il pomeriggio) aiuta a trovare la motivazione.


Consiglio numero 3: via libera a succo di limone, foglie di menta e preparati per infusi

Se sei abituato/a a bere poco in generale, sarà più facile iniziare bevendo acque aromatizzate, di cui apprezzi il gusto.

Una volta raggiunta l’abitudine di bere il quantitativo di liquidi di cui hai bisogno, sarà molto più semplice fare la stessa cosa con l’acqua pura!


Consiglio numero 4: un bicchiere d’acqua quando ti alzi dal letto e un infuso prima di dormire

Oltre alle bottigliette per dividere l’acqua da assumere durante la giornata, è utile aggiungere due rituali, uno al mattino e uno la sera.L’utilità di bere un bel bicchiere d’acqua prima di fare colazione va oltre i benefici dell’acqua, perché aiuta a svegliarsi e favorisce la funzionalità delle nostre cellule.

Un infuso di camomilla, passiflora, tiglio o valeriana prima di andare a letto, invece, non solo aiuta ad aumentare il nostro apporto di acqua, ma anche a favorire il rilassamento.


Consiglio numero 5 (ma non ultimo per importanza!): scegli acqua depurata dal cloro

L’acqua di casa, se non hai un dispositivo per la depurazione dell’acqua, può essere ricca di cloro e avere una durezza medio-alta.

Queste caratteristiche potrebbero rendere ancora più difficoltoso bere il giusto quantitativo di acqua, perché questa risulta più “pesante”.


Investire su un dispositivo Aquamed significa bere con più facilità, quindi mantenersi più sani, evitando l’inquinamento dato dal confezionamento e dal trasporto delle bottiglie.
Se desideri informazioni, compila senza impegno il form qui!